CEI EN 61340-5-1:2016
Abbigliamento da lavoro ESD

La normativa CEI EN 61340-5-1:2016 stabilisce le caratteristiche per la protezione da componenti e apparecchi elettronici che possono subire danni derivati dalle scariche elettrostatiche. Questa normativa stabilisce inoltre le caratteristiche che deve avere un’area EPA (Electrostatic Protected Area).

Cosa sono gli indumenti certificati ESD

La sigla ESD, Electro Static Discharge o scarica elettrostatica, indica un flusso improvviso di elettricità che avviene a causa di un contatto, un cortocircuito elettrico o un guasto dielettrico che avviene tra due oggetti caricati elettricamente. In particolare, questa tipologia di scarica elettrostatica avviene su ESDs: dispositivi sensibili alle cariche elettrostatiche. Per evitare che questo accada, è necessario prendere delle precauzioni, come l’utilizzo di specifici indumenti regolamentati dalla normativa CEI EN 61340-5-1:2016.

Campo di applicazione

Operaio a lavoro su componenti elettronici, vestito di felpa e pantaloni antinfortunistici certificati ESD

L’abbigliamento contro le ESD conforme alla normativa EN 61340-5-1:2016 è realizzato per essere utilizzato:

  • In aree circoscritte in cui l’accumulo delle cariche può danneggiare componenti elettronici sensibili (aree EPA: ESD protected area). Questa tipologia di area deve essere ben identificata e segnalata e può comprendere una singola postazione o un intero magazzino e non devono essere necessariamente delimitate da pareti;
  • Le aree ATEX (ATmosphere EXplosives) implicano un’atmosfera in cui è presente una miscela di sostanze infiammabili (in forma di gas, vapori, nebbie o combustibili) con aria o comburente. In determinate condizioni atmosferiche e specifiche concentrazioni, se innescata la combustione si propaga alla miscela infiammabile provocando esplosioni;
  • Durante la produzione di componenti elettrici ed elettronici;
  • Nell’industria farmaceutica;
  • Nell’industria di lavorazione della plastica;
  • Nelle imprese di verniciatura;
  • Nelle aziende di biotecnologia;
  • Nella lavorazione dei microchip, con gli anni sono diventati sempre più piccoli e necessitano di una minima quantità di corrente elettrica. Una sovratensione provocherebbe il danneggiamento del microchip.

Requisiti generali

Operaio con camice antinfortunistico certificato ESD blu, con guanti e pantaloni bianchi

Per soddisfare le caratteristiche descritte dalla normativa CEI EN 61340-5-1:2016, un abbigliamento antinfortunistico è considerato di protezione ESD quando non è realizzato con tessuti sintetici o in lana ma con fibre conduttive e i risvolti alle estremità (maniche, gambe dei pantaloni o colletto) sono realizzati in modo da migliorare il contatto tra il materiale conduttivo con proprietà elettrostatiche e la pelle. Inoltre le parti in metallo devono essere coperte e gli indumenti, chinandosi, devono garantire l’intera copertura dello strato interno.

Durante l’utilizzo dell’abbigliamento da lavoro e da protezione ESD è importante che l’indumento sia abbottonato o allacciato, per garantire la protezione necessaria.

Approfondimenti sulla normativa CEI EN 61340

Per essere sicuri di avere un’adeguata protezione da ESD, basta attenersi a quattro accorgimenti base:

  • Avere ben presente quali sono i dispositivi attivi sensibili all’ESD;
  • Assicurarsi di maneggiare i dispositivi ESDs solo in area EPA e solamente utilizzando le protezioni previste;
  • I dispositivi sensibili devono essere immagazzinati e trasportati solamente con contenitori protettivi ESD;
  • Il sistema di operazione in uso deve essere controllato periodicamente in tutte le sue parti.

Scopri le caratteristiche degli altri indumenti antinfortunistici certificati

Guarda tutta la nostra collezione per l’Abbigliamento da lavoro ESD

In questa categoria

...scopri tutti

Scopri tutte le categorie